lunedì 19 ottobre 2009

Prevenire obesità e diabete con lo yogurt

Prevenire obesità e diabete con lo yogurt

Lo yogurt, grazie agli affetti che ha sulla flora intestinale, aiuta a prevenire obesità e diabete. Uno studio condotto qualche tempo fa da Marko Kalliomaki, dell'università di Turku (Finlandia), aveva esaminato questa relazione e la settimana scorsa, in occasione del congresso della Società Italiana di Diabetologia (Riccione, 11-14 Ottobre 2009), si è riparlato dei risultati della ricerca.

Studi precedenti avevano già evidenziato i benefici dello yogurt sul nostro organismo. Questo alimento caseario non solo è ricco di potassio, fosforo e calcio ma contiene anche vitamine (A, B2, B12) e proteine, inoltre, lo yogurt favorisce un ricambio dell'ecosistema batteriologico del nostro intestino in quanto diminuisce la quantità di batteri negativi per il buon funzionamento dell'intestino e incrementa la flora intestinale positiva.

Le conclusioni dei ricercatori finlandesi sono il risultato di uno studio condotto su 49 bambini seguiti dalla nascita fino all'età di 7 anni. Al compimento del primo anno di vita i ricercatori hanno registrato diversi dati relativi alla flora batterica dei piccoli. Trascorsi sei anni, i dati sono stati incrociati con il peso constatando che i piccoli che presentavano dei livelli più alti di probiotici pesavano mediamente 4 Kg in meno rispetto ai coetanei nei quali, all'età di un anno, si erano registrati dei livelli più elevati di batteri cattivi come ad esempio lo stafilococco. Alla luce dei dati raccolti, i ricercatori sostengono che i fermenti lattici non agiscono soltanto sulla mucosa intestinale ma hanno effetti importanti sull'intero organismo in quanto aiutano a prevenire l'obesità e il diabete.

La Dr.ssa Rosalba Giacco, prima ricercatrice dell'Istituto di Scienza dell'alimentazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Avellino, spiega che i fermenti lattici (i cosiddetti batteri "buoni") regolano l'assorbimento di energia dagli alimenti e possono ridurlo del 2 per cento. L'esperta evidenzia che la percentuale potrebbe sembrare bassa ma nell'arco di anni e decenni può fare la differenza fra il restare normopeso o mettere su qualche chilo di troppo.

Una dieta equilibrata che prevede frutta, verdura, cereali, pasta e pane integrali, oltre che prodotti come lo yogurt che contengono fermenti lattici, contribuisce a prevenire l'obesità e quindi il diabete, ma anche tumori, malattie cardiovascolari e molte malattie croniche dell'apparato intestinale.

Fonte

Nessun commento: