giovedì 15 aprile 2010

Ipertensione, le oscillazioni contano

UN NUOVO FATTORE DI RISCHIO

Per il rischio cardiovascolare la variabilità della pressione sembra più importante del valore medio


MILANO -
«Non dovremo più chiedere “quant’è la tua pressione?”, ma piuttosto “quanto oscilla la tua pressione?”». Così Gianfranco Parati, direttore della Divisione di Cardiologia all’Auxologico di Milano e docente di medicina interna all’università di Milano-Bicocca, commenta gli studi usciti di recente su Lancet e Lancet Neurology, secondo cui per il rischio cardiovascolare conta più la variabilità delle misurazioni di pressione che il loro valore medio.

...

Fonte

Nessun commento: