venerdì 9 luglio 2010

La medicina funziona meglio se viene presa all'ora giusta

La «cronoterapia» segue i ritmi dell'organismo: meno effetti collaterali, maggior efficacia.

MILANO - «Il cortisone era ritenuto una "brutta bestia". Oggi lo abbiamo domato, sappiamo come farlo prendere ai pazienti per ridurre al minimo gli effetti collaterali e trarne il massimo beneficio». Parola di Maurizio Cutolo, responsabile dell’Unità di Reumatologia del Dipartimento di Medicina Interna dell’università di Genova e presidente dell'ultimo congresso dell'European League Against Rheumatism (Eular), che si è tenuto di recente a Roma. Dove è stato svelato il «segreto» per usare al meglio il cortisone: la cronoterapia, ovvero la somministrazione del farmaco in tempi precisi, che rispettino i ritmi dell'organismo. 

...

Fonte

Nessun commento: