sabato 8 gennaio 2011

Calvizie, speranze per la cura tutto dipende dalle staminali "dormienti"

Uno studio sul Journal of Clinical Investigation svela il segreto dell'alopecia androgenetica, la forma più comune di perdita dei capelli. Dipende da un problema di attivazione delle cellule staminali presenti nei follicoli piliferi che, restando "spente", non riescono a fabbricare il capello



ROMA - Svelato il segreto della calvizie. La colpa sarebbe tutta di un difetto nel funzionamento delle cellule del follicolo pilifero. In particolare, secondo uno studio americano pubblicato sul Journal of Clinical Investigation 1, in chi è affetto da alopecia androgenetica, ossia dalla forma più diffusa di calvizie, le cellule staminali dei follicoli sparsi sul capo,  invece che essere operative, sono come spente, "addormentate". Secondo i ricercatori dell'Università della Pennsylvania di Philadelphia, non è una questione di numeri, ma di attività: all'interno dei  follicoli "inattivi" le cellule staminali non riescono a trasformarsi in cellule più mature, le cosiddette progenitrici.

Continua a leggere

 

2 commenti:

IACO ha detto...

Ne parlavo proprio oggi con alcuni colleghi (tutti calvi ovviamente) di questo trattamento...e ci chiedevamo se era efficace o meno...io rimango sulla mia idea, ossia che la cosa migliore da fare (almeno nel mio caso) è mettersi una protesi...io ho quella di Cesare Ragazzi da anni e non ho mai avuto un problema...

Roberto ha detto...

Penso anch'io, ciao e grazie x la visita!