Protezione solare e primo sole: come evitare le scottature


L’estate si avvicina, e la protezione solare in vista dell’esposizione al primo sole è uno degli argomenti più “caldi” del momento. Siamo ancora in Primavera, ma di certo a molte di voi sarà già capitato di trascorrere una bella domenica al mare, magari senza fare il bagno, solo per il piacere di dare il nostro primissimo benvenuto all’estate. Ebbene, nonostante il sole non “picchi” in maniera eccessiva, sappiate che potreste rischiare ugualmente qualche inaspettata bruciatura!
Ma come fare per tenere alla larga questo fastidioso problema? Quale crema solare scegliere per evitare le prime scottature? Quanto tempo potrete restare sotto il sole prima di rischiare di tornare a casa con la schiena o il viso completamente arrossati? Scopriamo insieme i segreti e i consigli più utili in vista delle nostre spensierate domeniche al mare!

Preparate la pelle alla prima esposizione
Il primo step per assicurarvi una spensierata giornata al mare, senza il rischio di bruciarvi o di rovinare la vostra pelle è semplice: preparate l’epidermide al primo sole. Se avete tempo, potreste innanzitutto cominciare a variare la vostra alimentazione. Almeno una settimana prima potreste cominciare ad assumere i giusti alimenti per favorire una sana abbronzatura, fra i quali non dovranno mancare la frutta e la verdura, ricche di vitamina A. Detto questo, nella vostra dieta abbronzante non dovranno mancare alcuni cibi che, notoriamente, favoriscono la tintarella, come ad esempio i pomodori, fonte principale di licopene (antiossidante noto per prevenire la formazione dei radicali liberi), e le carote, che come ben saprete, sono ricche di betacarotene, che stimola la produzione di melanina e manterrà giovane la vostra pelle.

Continua qui

Commenti