giovedì 9 ottobre 2014

“VIVA!” per imparare la rianimazione

Saper affrontare una emergenza può salvare migliaia di vite ogni anno, per questo IRC ha dato vita all’iniziativa aperta a tutti e a cui tutti dovrebbero partecipare, se teniamo alla vita dei nostri cari e degli altri

Aderire alla Campagna "Viva 2014" può aiutare a salvare migliaia di vite.
 Prende il via anche in Italia la Campagna “VIVA!” 2014. Un’importante, diremmo “vitale”, iniziativa rivolta a tutti che prevede più di 100 eventi in 80 città diverse. L’intento è la sensibilizzazione sul tema della rianimazione cardiopolmonare, una pratica che può salvare migliaia di vite.
La Campagna è promossa, sviluppata e realizzata da Italian Resuscitation Council (IRC) e IRC-Comunità (IRC-Com), due associazioni senza scopo di lucro collegate con il Council Europeo (ERC) che hanno come obiettivo la diffusione in Italia delle conoscenze e delle tecniche per riconoscere e trattare l’arresto cardiaco.

Il culmine della campagna si avrà nella settimana dal 13 al 19 ottobre 2014, giorni in cui si concentreranno le analoghe iniziative previste in tutti i Paesi europei (European Restart a Heart Day del 16 ottobre 2014). Durante la settimana i centri di formazione IRC e IRC-Com di tutta Italia offriranno corsi gratuiti di rianimazione a enti e istituzioni che ne facciano richiesta.
«L’arresto cardiaco colpisce in Europa oltre 400.000 persone ogni anno, circa 60.000 in Italia – sottolinea Giuseppe Ristagno del Comitato Scientifico di IRC – Ogni giorno nel Continente muoiono per questa patologia oltre 1.000 persone.

Continua qui

Nessun commento: