domenica 30 agosto 2015

Dimmi come dormi e ti dirò chi sei

Posizione fetale, a stella, a tronco: scopri cosa nascondono

Dimmi come dormi e ti dirò chi sei. Scopriamo insieme come le posizioni che assumiamo a letto sono legate alla personalità

POSIZIONE A STELLA - Pancia in su, braccia sopra la testa. Si tratta di una posizione tipica delle persone che sanno ascoltare, ottime amiche, capaci di fornire il proprio aiuto e il proprio aspetto. Sono persone altruiste che però non amano mettersi al centro dell'attenzione. Risvolto negativo di questa posizione: può provocare problemi di respirazione. E se russi... poverino il partner

POSIZIONE A TRONCO - Testa, collo, braccia e gambe in linea retta: questa è la posizione a tronco. Tipica da una parte di chi è rigido e poco flessibile, e dall'altro socievole, aperto e easy, tanto da essere esposto a fregature. Il lato negativo di queste posizione? Svegliarsi irrigiditi, proprio come un tronco di legno

POSIZIONE DEL SOLDATO - Pancia in su, braccia attaccate al corpo, gambe dritte. Si chiama così perché la assumono i soldati in modo da essere subito pronti a scattare. E' poco gettonata ed è tipica delle persone tranquille e riservate. Risvolto negativo di questa posizione: può provocare problemi di respirazione. E se russi... poverino il partner. E poverina te, perché il sonno disturbato ci fa alzare più stanche di prima

Continua qui

sabato 29 agosto 2015

Il limone protegge da infezioni gastrointestinali

Lo ha svelato uno studio congiunto dei ricercatori tedeschi e australiani

 


Arriva un altro ottimo motivo per includere il limone nella nostra dieta: uno studio congiunto dell’Università tedesca di Heidelberg, deò del German Cancer Research Center e dell’University of New South Wales in Australia ha rilevato che il succo dell’agrume è un mezzo efficace per impedire le infezioni grazie al citrato in esso contenuto. Scrive Nicla Panciera su La Stampa:

Il succo di limone ci protegge dalle infezioni, riducendo la possibilità di contrarre infezioni da Norovirus, causa di disturbi gastrointestinali anche gravi. Lo hanno svelato i ricercatori dell’Università di Heidelberg, del German Cancer Research Center (DKFZ) e dell’University of New South Wales in Australia, in uno studio pubblicato sulla rivista Virology.

Continua qui

venerdì 28 agosto 2015

7 piccoli trucchi naturali per sgonfiarsi

In rassegna alcune integrazioni alla dieta che ti asciugano di qualche centimetro, permettendoti di indossare meglio i vestiti

 

La tua dieta è piuttosto sana ed equilibrata, con qualche piccolo normalissimo strappo alimentare; ti muovi abbastanza, ma i ritmi frenetici non ti consentono di andare in palestra più di una volta alla settimana; sei piuttosto controllata con grassi, alcol e dolci... eppure il gonfiore resta e la mezza taglia in più, anche.
Perché non introduci nella dieta dei piccoli trucchi quotidiani per snellirti?

Continua qui 


Dieta della pancia


Il miglior esercizio per una pancia piatta

martedì 25 agosto 2015

Mirtilli rossi, un’arma contro il tumore al colon

Secondo nuovi studi americani le sostanze chimiche derivate da estratti di mirtillo potrebbero uccidere le cellule tumorali


In futuro farmaci con estratti di mirtillo rosso potrebbero aiutare a combattere i tumori, in particolare quello al colon. Questo frutto è stato spesso indicato come un’arma contro le infezioni del tratto urinario, ma il loro utilizzo potrebbe andare ben oltre.

Alcuni ricercatori hanno alimentato gli estratti di mirtillo a topi con tumore del colon e hanno scoperto che i tumori diminuivano in termini di dimensioni e numero. I risultati dello studio saranno presentati al 250esimo Meeting Nazionale dell’American Chemical Society (ACS), la più grande società scientifica del mondo, in corso a Boston. 

Secondo l’American Cancer Society, un americano su 20 svilupperà il cancro al colon in qualche momento della sua vita. Sebbene siano stati compiuti progressi sulla individuazione e il trattamento, questo tipo di tumore rimane la seconda causa di decesso per cancro negli Usa.

Continua qui

venerdì 21 agosto 2015

Cellulite, hai mai provato a mettere il ghiaccio sui glutei? È la crioterapia, davvero efficace per combattere quell'odioso inestetismo

La crioterapia è la terapia del freddo. “Crio”, infatti, in lingua greca vuol dire freddo. Questa terapia viene utilizzata per scopi analgesici e antinfiammatori. Con il freddo, infatti, si anestetizza la zona da curare. Questa tecnica è utilizzata molto nell’ambito della riabilitazione, in caso di traumi a muscoli, tendini o articolazioni, ma anche per curare la cellulite.


Procedimento: riempite la borsa del ghiaccio con tanti cubetti (oppure avvolgete una siberina in un panno). Mette la borsa del ghiaccio o la siberina a contatto con la zona colpita da cellulite. Lasciate agire per 10 minuti, fino a che non sentirete la zona addormentata.

Continua qui


mercoledì 19 agosto 2015

CHIMICA DELLA PENETRAZIONE: ECCO I 5 EFFETTI BENEFICI SULL’ ORGANISMO E SULLA SALUTE

In media, nel mondo, una persona perde la verginità a 17 anni: 18 anni i maschi e 16 le femmine. Sebbene gli endocrinologi ed i neurologi consiglino un atto sessuale quotidianamente, in media, esso avviene una volta a settimana.

Tale rapporto deve essere in modo ideale un climax euforico della durata di 20 minuti mentre invece in media un rapporto sessuale difficilmente supera i 3 minuti. Nonostante ciò, indipendentemente da durata e modalità, gli effetti benefici sulla salute, su entrambi i partners sono sempre gli stessi:
1) L’aumento degli estrogeni, specialmente nella donna, favorisce la collagenasi e la produzione di cheratina. Dopo il rapporto sessuale si avrà una pelle più luminosa e compatta e capelli evidentemente più brillanti.
2) Le sollecitazioni della parete della vagina ‘ottimizzano’ l’apparato escretore femminile. Dopo il rapporto infatti molte donne sostengono di urinare in modo molto più veloce e controllato.
3) Nell’uomo, l’aumento di testosterone endogeno ha un ruolo primario per la prevenzione di malattie cardiache. Proprio per i benefici cardiaci, i medici consigliano una pratica sessuale pressocheè quotidiana.
4) Una ‘seduta’ di 20 minuti risulta essere allenante a livello muscolare ed aerobico. I polmoni aumentano la propria capacità di inspirazione ed i muscoli si rigenerano. Una mezz’oretta di sesso smaltisce quasi una brioche di medie dimensioni.
Continua qui

martedì 18 agosto 2015

9 + 1 Salutari Benefici degli Anacardi

1.Corpo al Top!

Hai paura di ingrassare mangiando anacardi? Non ti preoccupare, è solo un mito. Gli anacardi hanno si un valore di grassi relativamente alto, tuttavia si tratta di “grassi buoni”. Ciò è attribuibile al rapporto ideale di grassi, 1:2:1 per grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi. Gli scienziati raccomandano questo rapporto per una salute di ferro. Inoltre gli anacardi contengono meno grassi di molte altre noci ed in più si sa che ciò che mangiamo con piacere fa bene al nostro corpo. Dimenticati le calorie. Gli anacardi non ti faranno ingrassare – le tue preoccupazioni lo faranno. Goditeli e basta! E adesso guardiamo altri salutari benefici.

2.Ossa al Top!

Magnesio e rame. Gli anacardi sono particolarmente ricchi di questi due importanti minerali. Mentre il magnesio è necessario per avere ossa forti, il rame è responsabile della loro flessibilità. Senza rame non riusciresti a fare nemmeno uno squat. Pompa il livello di magnesio e di rame!

3.Armonia Zen!

Il magnesio impedisce inoltre al calcio di riversarsi nelle cellule nervose e di attivarle, quindi mantiene i nostri nervi, i vasi sanguigni e i muscoli rilassati. La meditazione è più semplice con una manciata di anacardi!

Continua qui

lunedì 17 agosto 2015

Il sistema più efficace per evitare di ammalarsi? Lavarsi le mani

Il semplice metodo frena i contagi di patologie come raffreddamento e infezioni gastrointestinali. I virus sulle maniglie di un ufficio possono contaminare la metà dell’edificio in due ore


Non ci laviamo le mani abbastanza spesso. Che siamo mossi da pigrizia o da disattenzione, è un errore grave. Infatti, questa pratica facile, economica e accessibile a tutti ci mette al riparo da virus e batteri. L’ultima conferma in ordine di tempo viene dalla prestigiosa rivista Lancet che ha appena pubblicato uno studio sugli effetti del lavarsi le mani sulla riduzione della diffusione di malattie da raffreddamento e infezioni gastrointestinali. 

I ricercatori dell’Università di Southampton hanno reclutato oltre 20 mila soggetti e li hanno seguiti tra il gennaio 2011 e il marzo 2013. A metà di loro è stato dato accesso ad un portale web ricco di consigli, suggerimenti e informazioni dettagliate relative al lavarsi le mani. Il sito web forniva anche un servizio di monitoraggio dell’aderenza dei soggetti alla buona pratica da esso promossa. Ebbene, costoro avevano meno raffreddori, influenze e infezioni gastrointestinali rispetto a coloro che non avevano beneficiato dell’accesso al sito. Un analogo miglioramento della salute è stato misurato anche nei familiari: lavarsi le mani riduce la trasmissione del virus da e verso altri. Nel complesso, i ricercatori hanno osservato una riduzione del 10-20% delle prescrizioni di antibiotici e delle visite dal medico nei tre inverni della durata dello studio.

Continua qui

Spazzolino da denti: ogni giorno, una scorpacciata da 10 milioni di batteri

Paura dell’aviaria, di germi e batteri? Lavare il pollo prima della cottura può essere peggio



domenica 9 agosto 2015

10 cibi da mangiare sotto l’ombrellone

1. Anguria per dissetarsi

È il frutto protagonista dell’estate. Ha poche calorie e un gusto sfizioso e gradevole. Idratante e fresca, una fetta di anguria in spiaggia ti ricarica di minerali preziosi come il potassio, che facilita il drenaggio dei liquidi all’interno dei tessuti, alleviando ad esempio la pesantezza degli arti inferiori. Inoltre, essendo fatta per ben il 95% di acqua, l’anguria è ottima per dissetarsi.

2. Pesche contro la pressione bassa

È un frutto che dovrebbe essere sempre a disposizione in spiaggia per un rapido spuntino. Facilmente trasportabile, è digeribile, idratante e contiene sali minerali molto utili per combattere i cali di pressione tipici delle giornate più calde.

3. Albicocche: abbronzatura dorata

Sono ricche di betacarotene, il precursore della vitamina A molto utile per aumentare le difese naturali della pelle. Il betacarotene stimola la produzione di melanina, una sostanza importante per proteggere la cute dalle insidie del sole e per farla abbronzare. Sono leggere e hanno poche calorie. Ottime come spuntino di metà mattina o di metà pomeriggio, ma anche da consumare a fine pasto

Continua qui



mercoledì 5 agosto 2015

Rivoluzione a tavola: gli italiani spendono più per frutta e verdura che per carne

I dati Istat: 99,5 euro a mese, contro 97. È la prima volta. Coldiretti: "Epocale"

ROMA - Svolta nelle abitudini alimentare degli italiani: per la prima volta la spesa per frutta e verdura sorpassa quella della carne. Lo rileva la Coldiretti in occasione della 'Festa della frutta e della verdura' a Expo. L'associazione che riunisce gli agricoltori italiani parla di una "rivoluzione epocale" per le tavole nazionali, che non era mai avvenuta in questo secolo.

La spesa degli italiani per gli acquisti di frutta e verdura rappresenta il 23% del budget delle famiglie per il cibo, per un importo di 99,5 euro al mese, contro i 97 euro della carne (22%). L'analisi di Coldiretti si basa su dati Istat. "E' in atto a livello globale una tendenza al riconoscimento del valore alimentare della frutta e verdura alla quale dobbiamo saper dare una risposta concreta - ha sottolineato il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo -. L'Italia ha il primato europeo nella produzione che genera un fatturato di 13 miliardi, con 236.240 aziende che producono frutta, 121.521 che producono ortaggi, 79.589 patate e 35.426 legumi secchi".


Continua qui