Brescia, latte infetto sul mercato: 30 persone indagate

Brescia - Mettevano sul mercato latte che sarebbe stato infetto. Per questo 30 persone, tra allevatori e titolari di caseifici, sono stati indagate dalla Procura di Brescia.

Il latte sarebbe stato infetto da aflatossine, ritenute le tossine più cancerogene esistenti, che venivano in qualche modo coperte miscelando il latte infetto con latte sano. Miscelazione vietata dalla legge.

Continua qui

Naturale non è uguale a buono: il chimico che attacca ambientalisti e Slow Food

Commenti