Zenzero candito: basta caramelle, ecco lo spuntino intelligente

Zenzero candito; in questa guida vi illustreremo come creare delle caramelle gommose a base di questa spezia che apporta molteplici benefici al nostro organismo. Vediamo insieme come fare 


Volete sapere come fare lo zenzero candito in casa? Se adorate le caramelle gommose a base di questa spezia, vi consigliamo di leggere questa guida che vi illustrerà passo passo come fare lo zenzero candito direttamente a casa vostra. Ovviamente, lo zenzero, pur essendo candito, mantiene tutti i suoi benefici, come ad esempio quello di migliorare la digestione, calmare le nausee dovute al periodo di gestazione oppure alleviare i dolori dovuti da tensioni muscolari. Veniamo alla preparazione dello zenzero candito. Per prima cosa, dovrete procurarvi 500 grammi di zenzero già pulito, 500 g di zucchero, di canna o semolato, e un litro di acqua potabile.

Per pulire lo zenzero, non dovete fare altro che rimuovere la buccia con un coltello, dopodiché tagliarlo a fettine sottili, oppure a cubetti. A questo punto, dovrete mettere lo zenzero all’interno di una pentola contenente acqua fredda e portare a bollore. Ricordatevi che le fettine o i cubetti di zenzero devono essere alti almeno 3 mm. Lasciate bollire lo zenzero all’interno dell’acqua per almeno 30 o 40 minuti. In alternativa alla classica pentola, potete utilizzare quella a pressione; in questo caso il tempo di cottura si ridurrà a 15 minuti circa.

Quando lo zenzero sarà diventato abbastanza morbido, potrete scolarlo e rimetterlo nella pentola con altra acqua. Dopo averlo fatto, aggiungete 500 grammi di zucchero di canna e portate nuovamente a bollore. Lasciate cuocere fino a quando non sarà evaporata tutta l’acqua; in genere, questo procedimento impiega dai 20 ai 30 minuti. Una volta trascorso il tempo necessario, dovrete prelevare lo zenzero candito aiutandovi con un colino, dopodiché lasciarlo raffreddare per almeno un’oretta. Dopo che il vostro zenzero candito si sarà raffreddato, dovrete farlo asciugare utilizzando della carta assorbente o della carta da forno.

Continua qui


Zenzero secco: proprietà e valori nutrizionali

 

 

Commenti