martedì 30 agosto 2016

Il Prof. Neumivakin rivela i 10 segreti della salute

Il Prof. Ivan Neumivakin ex capo del programma di risanamento degli astronauti per il governo russo è stato il Direttore del Dipartimento di Sviluppo delle Cure Sanitarie per gli astronauti su voli di durata variabile.
  • Colazione da re, pranzo da principi e cena da poveri.  Mangiamo 4-5 volte più del necessario. E tutto il cibo  “in più” è un lavoro per i medici, se non oggi, lo sarà domani.
  • Digiuno intermittente. Il digiuno praticato periodicamente (16,24, 36, 48 o 72 ore) stimola l’evacuazione delle tossine, migliora l’assimilazione dei nutrienti, la rigenerazione dei tessuti e rinnova e rafforza il sistema immunitario.
  • Se non mastichi bene il cibo diventa veleno. “Dobbiamo non ingoiare il cibo, ma masticarlo  molto bene, praticamente, “berlo”. Avete ingoiato il boccone senza masticarlo. Questo si copre solo superficialmente con l’acido cloridrico che non può penetrare dentro il boccone. Ma la cosa più grave è che questo acido si diluisce con l’acqua bevuta alla fine del pasto; la sua concentrazione è ridotta e, come risultato, il cibo non si digerisce. Tutto ciò che avete mangiato diventa “scorie”, prodotti di metabolismo non  digeriti.”
  • Mangiare sempre prima delle 19 e almeno 4 ore prima di andare a letto. Infatti “se mangiate dopo le sette di sera, non sarete mai sani. L’insulina che secerne il pancreas alle 19,  impiega due ore per trattare il cibo. Se avete mangiato qualcosa di dolce, l’insulina non permetterà l’innalzamento del livello dello zucchero oltre la norma. Ma a partire dal 21 il pancreas e lo stomaco devono dormire, e a quest’ora devono essere liberi dal cibo. A questo punto, passeranno la staffetta alla ghiandola pineale che  rilascia la melatonina, alle 23.”
  • Fare attività fisica. Attiva il metabolismo, favorisce l’ossigenazione dei tessuti, stimola il sistema linfatico e quindi l’azione purificante del sistema immunitario, stimola la fuoriuscita delle tossine, favorisce la purificazione del sangue. Ivan afferma ” I muscoli dentro i quali si trovano i vasi; sono le pompe che spingono il sangue in su. Se il padrone del corpo non lo cura, non fa lo sport, non allena i muscoli del tronco e delle gambe, arriva l’arteriosclerosi, arrivano le varici, ecc.  Il sangue, in presenza delle scorie, si addensa e il cuore deve applicare molti sforzi per  spingere questo sangue. Prima sorge l’ipertrofia del ventricolo sinistro, poi le aritmie, poi l’infarto o l’ictus. Non ce la fa il cuore, a lavorare al posto di più di 500 muscoli che devono pompare il sangue. Il cuore deve lavorare con il cuore non denso ma liquido”
Continua qui

mercoledì 24 agosto 2016

Bacche di Ginepro – Disintossica i reni e disinfetta le vie urinarie


Come preparare la tisana di bacche di ginepro che scioglie i calcoli renali, disintossica e rafforza i reni ed ha benefici per le articolazioni e cistite
L’albero del ginepro è diffuso nelle zone di montagna dove produce le sue famose bacche che sebbene siano usate in particolari ricette in cucina, in realtà hanno delle potenti proprietà curative ben note alla scienza erboristica.
La rivista medica Pharmacognosy Research afferma che le bacche di ginepro sono grandi antiossidanti per il corpo che possono aiutare a combattere i radicali liberi, spesso responsabili di molte malattie e dell’invecchiamento. Hanno anche proprietà antibatteriche, antivirali, diuretiche e antisettiche che le rendono estremamente utili per alleviare le condizioni di salute associati ai reni, vescica e al tratto urinario.
Le bacche di ginepro aiutano l’eliminazione dell’acido urico presente in elevata quantità in molte malattie come la gotta, la calcolosi urinaria e i reumatismi.
E’ stato anche approvato da studi medici universitari che i pazienti affetti da diabete a cui sono state somministrate le bacche di ginepro hanno avuto una diminuzione del tasso glicemico per una stimolazione della secrezione di insulina.

Le Bacche di Ginepro disintossicano i reni

Quando si è vissuto esperienze traumatiche di forte paura e si è consumato molti cibi acidificanti come zucchero e farine raffinate, molta carne e latticini, coca-cola e bevande gassate, i reni smettono di funzionare correttamente e le tossine si accumulano nel corpo. Nel giro di poco tempo sorgeranno problemi di salute come dermatite, mal di schiena, debolezza, irritabilità ed altri sintomi di reni affaticati. Inoltre si possono formare dei calcoli renali ed infezioni alle vie urinarie. Le bacche di ginepro, insieme ad una dieta sana, sono enormemente efficaci per drenare le tossine, lavare i reni e disinfettare le vie urinarie.

Continua qui

 

mercoledì 17 agosto 2016

Statine – I farmaci per il colesterolo causano malattie cardiache e neurodegenerative

Studi scientifici dimostrano quanto possono essere pericolose le statine che vengono comunemente prescritte per abbassare il colesterolo. Ecco come abbassare il colesterolo naturalmente

I farmaci per abbassare il colesterolo (ipolipemizzanti) sono al secondo posto tra i farmaci più venduti al mondo. Solo negli Stati Uniti più di 48 milioni di confezioni sono vendute ogni anno e in Italia sono circa 9 milioni le persone che consumano questi farmaci.
Tra i farmaci per il colesterolo, le statine sono la classe di farmaci più diffusa e prescritta in tutto il mondo. Addirittura alcuni medici raccomandano anche ai bambini in sovrappeso l’uso delle statine per controllare i loro livelli di colesterolo. Tra le statine attualmente in commercio ricordiamo: Lovastatina (Rextat®), Pravastatina (Pravaselect®, Selectin®), Simvastatina (Sivastin®, Sinvacor®), Fluvastatina (Lescol, Lipaxan®), Atorvastatina (Torvast®, Totalip®), Rosuvastatina (Crestor®, Provisacor®, Simestat®).

Continua qui

domenica 14 agosto 2016

Come Ripulire il Colon dai rifiuti tossici con questo Rimedio Naturale

Ripulire e svuotare completamente il colon dona una sensazione di benessere e leggerezza. Ecco un rimedio naturale

La pulizia del colon è una conoscenza antichissima che va dagli antichi greci agli esseni, dato che allora come oggi si riconosce che tutta la nostra salute, sia fisica che mentale, parte proprio da qui. Il colon è l’ultima parte dell’intestino, detto anche intestino crasso, dove i rifiuti di scarto passano prima di essere espulsi tramite le feci.

Tuttavia spesso, anzi quasi sempre, non c’è una completa evacuazione ma possiamo avere chili di rifiuti nel colon depositati per anni e spesso per tutta la vita se non si ripulisce. Quindi un colon intasato, pieno di scarti, tossine e muco, causa:
  • Aumento di peso
  • Mal di testa
  • Stanchezza
  • Mancanza di concentrazione
  • Intolleranze alimentari
  • Carenze nutritive 

Perché il colon non riesce ad evacuare completamente tutti gli scarti? Le ragioni sono diverse:
  • Consumo di cibi non salutari. Tutti i cibi contenenti zucchero, farine raffinate, latticini, fritture, cibi ricchi di conservanti ed additivi, non vengono digeriti correttamente e danneggiano le pareti intestinali a cui si attaccano.
  • Combinazioni di cibi errate. Cibi sani combinati tra loro in modo errato possono causare cattiva digestione e quindi fermentazione, putrefazione, infiammano l’intestino e non vengono espulsi correttamente. Puoi approfondire in La combinazione degli alimenti.
  • Masticazione corta. Masticare per molto tempo è la soluzione alla maggior parte dei problemi di salute perché ci permette di assimilare tutti i nutrienti e di rendere ogni cibo molto più digeribile ed eliminabile.
  • Posizione errata in bagno. La posizione seduta con le gambe a 90° non permette di svuotare tutto il colon quanto la posizione accovacciata. E’ possibile quindi modificare la prima posizione sul water con l’apparecchio descritto in questo articolo Ecco come liberare completamente l’intestino.
  • Mancanza di fibre. Le fibre, contenuti specialmente nei vegetali, danno volume alle feci e stimolano i movimenti peristaltici che portano all’evacuazione.
Continua qui

mercoledì 10 agosto 2016

Olimpiadi Rio 2016, Kathleen Baker, nuotatrice americana, vince l'argento. La sua vittoria nonostante la lotta contro il morbo di Crohn


A 19 anni ha vinto la medaglia d'argento nei 100 metri di dorso femminile alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Ma questa non è l'unica vittoria dell'americana Kathleen Baker: la giovane è riuscita a raggiungere lo straordinario risultato nonostante la lunga battaglia, iniziata all'età di 14 anni, contro il morbo di Crohn, una malattia infiammatoria cronica dell'intestino che può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale e che causa una vasta gamma di sintomi, dalla perdita di peso ai forti dolori addominali. Nonostante tutte le difficoltà e la sofferenza, la Baker ha continuato a prepararsi e ad allenarsi costantemente per arrivare a realizzare il suo sogno: "Spero che la mia vittoria possa essere d'ispirazione a tanti", ha detto al termine della competizione.

Continua qui

lunedì 8 agosto 2016

I 4 vantaggi del latte materno, renderebbe anche longevi

Allattamento influirebbe su stato del Dna proteggendolo

I bambini allattati al seno hanno un sistema immunitario più sano, un punteggio piu' alto del quoziente intellettivo e anche un rischio piu' basso di diventare obesi, ma ora una nuova ricerca rivela un altro sorprendente vantaggio: i telomeri (cioe' i tratti del DNA che ricoprono le estremità dei cromosomi e che proteggono i geni da eventuali danni) sono piu' lunghi. Che si tradurrebbe, secondo una prima interpretazione, in una speranza di vivere piu' a lungo. La lunghezza dei telomeri è infatti un forte fattore predittivo della longevità. Il nuovo studio, pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition, suggerisce la possibilita' che la lunghezza dei telomeri possa essere decisa nei primi anni di vita. I ricercatori, che hanno seguito un gruppo di bambini dalla nascita, hanno misurato i telomeri a 4 e 5 anni di età, e hanno scoperto che i bambini che hanno consumato solo latte materno per i primi quattro-sei settimane di vita avevano telomeri significativamente più lunghi. E' questa la dimostrazione che allattare significa rendere i bambini piu' sani, ha detto il dottor Alison M. Stuebe, un esperto di allattamento al seno, che è il direttore medico dei servizi di allattamento a UNC Health Care a Chapel Hill, non coinvolto nello studio ma che ne commenta i risultati sul sito del New York Times. I ricercatori pur dicendosi fiduciosi su questa interpretazione non escludano un altra relazione meno sensazionale ma comunque interessante. 

Continua qui




venerdì 5 agosto 2016

IL PROSECCO FA BENE AL CUORE E AL CERVELLO

«Bevete il Prosecco, fa bene alla salute!»: è quanto evidenzia uno studio condotto in Gran Bretagna dalla Reading University secondo il quale i vini bianchi con bollicine favoriscono il benessere di cuore e cervello.

La ricerca, portata alla luce dall’azienda vitivinicola Battistella di Pianzano, afferma che il vino Prosecco è ricco di polifenoli, sostanze antiossidanti che permettono di diminuire l’ipertensione e proteggono il sistema cardiovascolare.  «Speriamo che “La notte della Ricerca” sia l’occasione per far parlare di questa importante scoperta» affermano i viticoltori della Casa spumantistica Battistella.

Continua qui

giovedì 4 agosto 2016

L’ Aglio è uno dei più potenti rimedi naturali per l’Impotenza!


Fin dall’antichità l’uomo ha cercato di accentuare e potenziare la sua virilità ed in effetti esistono molti rimedi naturali efficaci per l’impotenza che agiscono come un viagra naturale nell’aiutare nella difficoltà di erezione ed eiaculazione precoce.
Uno di questi viagra naturali è proprio il comunissimo e semplicissimo aglio, presente in quasi tutte le cucine del mondo. E i riferimenti nella storia sono moltissimi dato che ha fatto da sempre parte della medicina popolare:
  • Erodoto afferma che i faraoni facevano consumare l’aglio agli schiavi impegnati nella costruzione delle piramidi in Egitto per rafforzarli ed irrobustirli;
  • Durante i primi giochi olimpici in Grecia veniva dato agli atleti come stimolante;
  • Plinio il Vecchio, nella Historia Naturalis, ne indica vari usi terapeutici curativi;
  • I legionari romani usavano l’aglio abitualmente come vermifugo e per combattere varie malattie infettive;
  • La medicina ayurvedica lo somministra come cura per le malattie infettive
  • La medicina moderna lo considera preventivo per alcune forme di cancro, come quello del colon.
Continua qui