lunedì 26 giugno 2017

Brutte notizie per il tuo cervello: le bibite gassate o dolcificate aumentano il rischio di ictus e demenza

Le bevande molto diffuse nei supermercati possono essere dannose per la nostra salute. Sia che queste bevande contengano zucchero sia che abbiano le versioni dietetiche come aspartame, acesulfame k, sciroppo di glucosio, fruttosio, ecc. Un recente studio dimostra che le bevande dolcificate aumentano il rischio di ictus e demenza. In altre parole, stanno letteralmente martellando il tuo cervello.

Avevamo già parlato dello zucchero come causa di Alzheimer e demenza e quindi di come tutte le bevande contenenti zucchero andassero evitate. Infatti una sola lattina di cola contiene una quantità esorbitante di zucchero disciolta!

Ora abbiamo dei risultati anche per le altre tipologie di bibite diffuse. I ricercatori dell’Università di Boston hanno reso noti i risultati dello studio: le persone che assumono bevande dietetiche (le cosiddette bibite “light”) sono quasi tre volte più a rischio di ictus e demenza.

Le Bevande dolcificate aumentano il rischio di ictus e demenza

I ricercatori hanno studiato le tendenze dei consumatori di bibite in un campione di quasi 3.000 adulti e hanno scoperto alcuni dati sorprendenti. Riferendosi a persone di età superiore ai 45 anni per lo studio dell’incidenza di ictus e a persone di più di 60 anni per quanto riguarda la demenza, hanno scoperto che l’assunzione regolare di bevande “light” quasi triplica il rischio di ictus e di demenza.
Tale rischio è valido anche dopo aver considerato altri fattori di rischio come l’obesità, la qualità della dieta, i livelli di esercizio fisico e il fumo.

Continua qui

Nessun commento: