domenica 17 settembre 2017

Tatuaggi, scatta l’allarme: le nanoparticelle d’inchiostro arrivano ai linfonodi

Quando si sceglie di fare un tatuaggio, si ha la consapevolezza che sarà per sempre. Ma in quanti sanno che l’inchiostro, iniettato sotto la pelle, si scompone in nanoparticelle che viaggiano all’interno del nostro corpo, fino a raggiungere i linfonodi? Ecco la ricerca che porta alla luce alcuni dei possibili rischi per la nostra salute.

Le nanoparticelle di inchiostro dei tatuaggi viaggiano nel corpo

Un team di scienziati dell’Esrf, il Sincrotrone europeo di Grenoble in Francia, dell’Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi, della Ludwig-Maximilians University e del Physikalisch-Technische Bundesanstalt è riuscito ad analizzare con attenzione il viaggio che le particelle di inchiostro dei tatuaggi compiono all’interno del nostro corpo. I risultati sono stati pubblicati su Scientific Reports, nella rivista Nature.

Stiamo parlando di minuscoli frammenti di inchiostro, delle dimensioni inferiori a un milionesimo di millimetro. Una volta staccatesi dalla pelle, entrano in circolo nel sangue e arrivano ovunque, fino ai linfonodi. Questi sono delle ghiandole distribuite in tutto il corpo, che svolgono una importante funzione immunitaria.

Continua qui 

Nanoparticelle negli alimenti: la sicurezza è ancora da valutare, mancano strumenti e conoscenze

Il biossido di titanio è usato per rendere più bianca la farcitura dei croissant Bauli

Nessun commento:

Caldo cambia il menu, +20% frutta a giugno

Coldiretti, boom per smoothies e centrifugati a casa, al bar e in spiaggia (ANSA) - ROMA - Per difendersi dall'improvvisa ondata di...