sabato 16 dicembre 2017

Scoperti i tumori più antichi, risalgono all’epoca dei faraoni

Casi di cancro al seno e mieloma in due mummie di 2.000 anni fa

Risalgono all’antico Egitto i casi di tumore più antichi mai scoperti: la diagnosi riguarda due mummie, un bimbo di 9 anni e una giovane donna vissuti 1.800 e 2.000 anni fa, provenienti dalla necropoli di Qubbet el-Hawa, nei pressi della città di Assuan. Scoperti dagli antropologi dell’Università di Granada, si tratta di un caso di tumore al seno e di mieloma multiplo, un cancro al midollo osseo.

Le diagnosi, i cui dettagli sono ancora in attesa di pubblicazione, sono state ottenute all’ospedale universitario di Assuan grazie a una tecnica simile alla tac, che consente di preservare l’integrità delle mummie. I ricercatori spagnoli hanno realizzato 124 immagini in simultanea dei due reperti. 

Continua qui

Nessun commento:

Longevità: non dipende solo dai geni. Fate movimento e bilanciate l’alimentazione

Il 19 aprile a Roma una giornata dedicata. «Longevity Run»presso lo Stadio Nando Martellini delle Terme di Caracalla e check-up gratuiti c...