martedì 13 gennaio 2009

Insonnia, una dieta come cura


Insonnia: una dieta come cura

Quando si soffre di insonnia, prima di provare ad utilizzare dei farmaci, si potrebbe provare modificando la propria dieta. Spesso i problemi del sonno sono legati all'alimentazione. Alcuni condimenti come ad esempio il curry, il pepe, la paprika, un uso eccessivo di sale ma anche i cibi in scatola o le minestre con dado da cucina rendono più difficile addormentarsi. Escludere determinati alimenti può quindi essere utile, ce ne sono poi alcuni che invece favoriscono il sonno come pane, pasta e riso. Altri alimenti che favoriscono il rilassamento dell'organismo sono: lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce.

In base ai dati raccolti nell'ambito di uno studio canadese, pubblicato sulla rivista Sleep e coordinato dalla ricercatrice Meagan Daley, psicologa dell'Universitè Laval di Quebec, le persone che soffrono di insonnia sono meno produttive. Secondo le stime, i giorni a bassa produttività legati ai problemi del sonno sarebbero circa 27,6. Anche nel nostro Paese il problema dell'insonnia è molto diffuso. Circa 12 milioni di italiani convivono con problemi legati al sonno con conseguenti ripercussioni sulla salute e sulla qualità della vita.

Fonte

Nessun commento: