sabato 1 settembre 2012

Il cibo spazzatura danneggia il cervello

L’indulgere in una dieta che comprenda alimenti grassi, ossia il classico cibo spazzatura, può favorire la demenza e l’Alzheimer per via indiretta a causa della compromissione del normale flusso sanguigno

Mangiare il cibo cosiddetto spazzatura fa male, si sa. Fa male all’apparato cardiocircolatorio e a quello digestivo – anche questo si sapeva. Quello che invece forse non si sapeva è che il cibo spazzatura può anche favorire il declino cognitivo e la demenza.

Il danno al cervello causato dalla dieta scorretta avverrebbe per via indiretta, suggerisce lo studio dei ricercatori statunitensi della Brown University. Per via indiretta perché il cibo spazzatura va a provocare un aumento dei livelli di colesterolo e della pressione arteriosa. Questo processo va a limitare o interrompere il flusso di sangue che giunge al cervello: da qui il danno e la possibile conseguenza in perdita di capacità cognitiva. 

Continua qui

Nessun commento: