Binge Eating: affrontare il disturbo alimentare del terzo millennio


Non solo anoressia e bulimia. Alla lista dei principali disturbi alimentari si deve aggiungere il binge eating, considerato il disturbo del comportamento alimentare del terzo millennio. Il suo nome completo è Binge Eating Disorder, che in italiano sta per sindrome da alimentazione incontrollata, e si caratterizza come una malattia che spinge a grandi abbuffate.
La persona colpita da questo disturbo mangia in maniera vorace e le sue abbuffate, che avvengono in completa solitudine almeno due volte alla settimana, non sono motivate dallo stimolo della fame. Dunque, proprio come la persona bulimica anche la persona che soffre di binge eating ha episodi frequenti in cui mangia ben oltre la sazietà. Ma a differenza di quanto avviene nei casi di bulimia, in quelli di binge eating non si ricorre a meccanismi di compensazione come il vomito autoindotto o l’uso di lassativi. Anche se dopo esserrsi lanciati sul cibo si provano dei sensi di colpa, non si prova ad eliminare quanto si è mangiato, e questo porta le persone affette da binge eating ad essere sovrappeso.

Continua qui

Commenti