lunedì 11 luglio 2016

Perché è così benefico camminare a piedi scalzi in casa


Camminare a piedi nudi in casa è una buona abitudine che migliora la salute su tanti punti di vista, dalla postura alla muscolatura alle connessioni nervose, il nostro corpo ringrazia.

Ecco cosa c’è da sapere sul camminare scalzi

Secondo alcuni studi condotti sull’argomento è emerso che quando i piedi sono a diretto contatto con il terreno, riceviamo una grande quantità di benefici per la salute del nostro corpo e della nostra mente. Come tutti sappiamo, ci sono molte terminazioni nervose nei piedi che, quando entrano in contatto con il terreno, contribuiscono a rimuovere gli elementi nocivi dal nostro corpo come lo stress e l’ansia.
 
Camminare direttamente in mezzo alla natura, su un terreno o un prato è meglio sta spopolando tra coloro che ricercano i maggiori benefici per il corpo-mente: si chiama Earthing o Grounding e ne abbiamo parlato in dettaglio in Perché camminare sulla sabbia è la grande medicina, Siccome non si ha spesso la possibilità di praticarlo all’aperto, si può anche farlo in casa sul pavimento con molti effetti positivi.

Il problema delle scarpe

Nel corso di migliaia di anni, il corpo umano, compreso il piede e le gambe, si sono evoluti al fine di fornirci la possibilità di un trasporto ottimale e questo è ciò per cui è progettato il nostro corpo. Prima dell’evoluzione però, non avevamo le scarpe e quindi il nostro corpo è in realtà progettato per camminare a piedi nudi. Purtroppo la differenza tra indossare le scarpe e camminare a piedi nudi, non è solo estetica. Se indossi delle scarpe che hanno il supporto sulla caviglia con rialzo sulla parte inferiore del piede, la tua andatura cambierà, modificando anche l’angolazione del piede, è evidente che non siamo progettati per questo.

Continua qui

Nessun commento: