CHIMICA DELLA PENETRAZIONE: ECCO I 5 EFFETTI BENEFICI SULL’ ORGANISMO E SULLA SALUTE

In media, nel mondo, una persona perde la verginità a 17 anni: 18 anni i maschi e 16 le femmine. Sebbene gli endocrinologi ed i neurologi consiglino un atto sessuale quotidianamente, in media, esso avviene una volta a settimana.

Tale rapporto deve essere in modo ideale un climax euforico della durata di 20 minuti mentre invece in media un rapporto sessuale difficilmente supera i 3 minuti. Nonostante ciò, indipendentemente da durata e modalità, gli effetti benefici sulla salute, su entrambi i partners sono sempre gli stessi:
1) L’aumento degli estrogeni, specialmente nella donna, favorisce la collagenasi e la produzione di cheratina. Dopo il rapporto sessuale si avrà una pelle più luminosa e compatta e capelli evidentemente più brillanti.
2) Le sollecitazioni della parete della vagina ‘ottimizzano’ l’apparato escretore femminile. Dopo il rapporto infatti molte donne sostengono di urinare in modo molto più veloce e controllato.
3) Nell’uomo, l’aumento di testosterone endogeno ha un ruolo primario per la prevenzione di malattie cardiache. Proprio per i benefici cardiaci, i medici consigliano una pratica sessuale pressocheè quotidiana.
4) Una ‘seduta’ di 20 minuti risulta essere allenante a livello muscolare ed aerobico. I polmoni aumentano la propria capacità di inspirazione ed i muscoli si rigenerano. Una mezz’oretta di sesso smaltisce quasi una brioche di medie dimensioni.
Continua qui

Commenti