domenica 12 agosto 2018

Usa, Monsanto condannata a risarcire giardiniere: “Glifosato causa tumore”. In Ue pareri discordanti. Ma in Italia è vietato

La multinazionale ha già annunciato che ricorrerà in appello, ma la sentenza pronunciata, a San Francisco, è storica. Non solo per i 289 milioni di dollari di risarcimento ricosciuti a Dewayne Johnson. Il Tribunale, infatti, ha aggiunto un tassello all’annosa questione della cancerogenicità dell'elemento contenuto nel Roundup e nel Ranger Pro, i prodotti usati per irrorare i campi. A novembre 2017 i paesi europeri riuniti in Comitato d’appello hanno votato a favore del rinnovo dell’autorizzazione dell’erbicida. Contrario il nostro Paese dove è vietato usarlo in parchi, giardini, campi sportivi e zone ricreative




La multinazionale di biotecnologie agrarie Monsanto è stata condannata a pagare un risarcimento di 289 milioni di dollari a favore del 46enne Dewayne Johnson, custode e giardiniere di istituti scolastici nella zona di San Francisco, a cui è stato diagnosticato un linfoma non-Hodgkin dopo aver utilizzato alcuni prodotti dell’azienda. La Monsanto ha già annunciato che ricorrerà in appello, ma la sentenza pronunciata, a San Francisco, dal tribunale è storica. Intanto perché Johnson, padre di due figli di 10 e 13 anni, è il primo tra migliaia di querelanti ad aver portato in tribunale e fatto condannare il gigante dell’agrochimica. E poi, nel merito, perché il Tribunale ha aggiunto un tassello all’annosa questione della cancerogenicità del glifosato.

Continua qui

venerdì 10 agosto 2018

Curcumina contro il cancro: superati problemi di solubilità in combinazione con il platino

Superati i problemi di biodisponibilità della curcumina, potente anti-cancro presente nella curcuma, grazie ad una combinazione con il platino.


La curcumina è il principio attivo principale (rappresenta il 60% delle molecole coloranti color giallo-arancio denominate curcuminoidi) che ritroviamo nel rizoma della Curcuma longa, nota spezia ampiamente utilizzata nella cucina indiana, ma oggi reperibile fresca anche in Italia. La curcuma possiede straordinarie proprietà medicinali, tra cui quella anti-cancro attestata da numerosi studi clinici, l'ultimo dei quali è quello della University of California di San Diego School of Medicine, in collaborazione con ricercatori dell'Università di Pechino e Zhejiang. 

Continua qui

lunedì 6 agosto 2018

Denti a rischio in Estate, colpa di caldo, traumi e gelati

Il clima caldo e il cambiamento delle abitudini alimentari mettono a rischio la salute dei denti in Estate. A mettere in guardia, in vista delle partenze agostane, è l'Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa e Restaurativa (AIC). "Il caldo e l'esposizione prolungata al sole possono facilitare la proliferazione batterica, la comparsa di infiammazioni e quindi di improvvisi mal di denti o dolori alle gengive che possono rovinare le vacanze", spiega Lorenzo Breschi, presidente di AIC. Le ferie spesso sono poi il momento giusto per dedicarsi a sport "che possono aumentare il pericolo di traumi dentali, dalla mountain bike al beach volley". E soprattutto, in vacanza, "è più probabile allentare la guardia sul consumo di cibi poco salutari per lo smalto: come snack, gelati, aperitivi e bibite zuccherate, magari trascurando poi di lavare i denti correttamente perché si è spesso fuori casa". L'igiene dentale però non ammette pause estive, perché la placca batterica si diffonde velocemente e può provocare alitosi, gengiviti, carie.

Ecco perché, anche in viaggio, è importante occuparsi della salute della bocca, seguendo semplici regole: 1 Portate un contenitore per gli strumenti dedicati all'igiene orale, evitando di utilizzarne uno unico anche per creme, trucchi e spazzole, per evitare contaminazione batterica.
    2 Ricordate lo spazzolino, di qualità anche se da viaggio.
    Quando non c'è la possibilità di usarlo, mangiare una mela o masticare gomme senza zucchero allo xilitolo per stimolare la salivazione. 3 Evitate cibi e bevande molto fredde in caso di sensibilità dentale perché possono essere fonte di irritazione.
    4 Ricordate filo e/o scovolino 5 Portate con voi un piccolo contenitore per eventuali traumi: in caso di rottura, il dente può essere riattaccato dal dentista ma il frammento deve essere mantenuto idratato con soluzione fisiologica 6 Bevete molto per mantenere l'idratazione, perché la riduzione della salivazione può favorire la permanenza di zuccheri o sostanze acide.
    7 Ridurre il consumo di soft drink perché ricchi di zuccheri e aspettare mezz'ora prima di lavare i denti per permettere alla saliva (e ad un'opportuna assunzione di acqua) di tamponare l'ambiente acido.


Continua qui

sabato 28 luglio 2018

Dimagrire con la corsa: come bruciare il grasso e non le tappe

Consigli per dimagrire: controllare l’alimentazione e fare movimento con costanza. Quante volte l’avete sentito dire? Il mantra corrisponde realtà, ma occhio a non… “correre” troppo.


La trasformazione da sedentario a runner, spesso è traumatica, non soltanto per l’indescrivibile fatica che sarà la nostra compagna per le prime uscite, ma anche per le sollecitazioni a cui saranno sottoposte le nostre giunture. Quando un soggetto dalla massa importante o in sovrappeso si lancia nella corsa verso il dimagrimento, dovrebbe pensare al sovraccarico a cui sono sottoposti caviglie, ginocchia, anca e schiena, non soltanto ai dolori muscolari che vengono a galla in maniera più immediata. Suggerimenti da tenere in considerazione, oltre a monitorare il peso corporeo. Ecco quattro suggerimenti per la prima fase di allenamento, superata la quale si potranno inserire anche obiettivi agonistici.

Corsa-Camminata. Mai iniziare con una lunga corsa continua, ma partire con una seduta ad intervalli: consigliabile iniziare con 1 minuto di corsa seguito da 1 minuto di camminata per 20 minuti, successivamente aumentare la durata complessiva della seduta e il segmento di corsa (2+1, 3+1, 4+1, 5+1).


Quanti km? Tenere traccia del chilometraggio (con gps da polso o con le numerose app a disposizione) quotidiano, settimanale e mensile e aumentare la distanza percorsa per gradi ossia del 10% (oppure di un km) ogni settimana.
Continua qui

mercoledì 25 luglio 2018

Sanità: terza vittima per legionella nel milanese

La donna aveva 84 anni ed è morta in ospedale. Tra ieri e lunedì deceduti due anziani di 94 anni


Continua a salire il bilancio delle vittime dell'emergenza legionella a Bresso, nel milanese. Dopo i due anziani, un uomo e una donna di 94 anni, morti tra ieri e lunedì, un'altra donna è deceduta oggi per le complicanze sopraggiunte dopo aver contratto il batterio. L'anziana aveva 84 anni ed era ricoverata all'ospedale Bassini di Cinisello Balsamo (Milano), dove sono avvenuti gli altri due decessi. 
A confermare - ieri - la situazione "complicata" e "critica" è stato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera che ha spiegato che è stata attivata una task-force.

Continua qui

venerdì 20 luglio 2018

8 benefici del sedano

Sapevate che il sedano è antinfiammatorio, diuretico e digestivo? E non è tutto: questo ortaggio è un potente alleato della salute in generale


Si tratta dunque di un ortaggio perfetto da includere abitualmente nella dieta, soprattutto se il vostro obiettivo è quello di dimagrire in modo sano.
Dato che molti ancora non conoscono i benefici che apporta il sedano, in questo articolo vi riveleremo le sue 8 proprietà principali. Non perdetevelo!
Continua qui

mercoledì 18 luglio 2018

Fai un taglio a croce sui limoni e riempili di sale, il risultato ti sorprenderà

È risaputo che i limoni hanno tante proprietà preziose, in quanto ricchi di antiossidanti, enzimi utili all'organismo e vitamine. I loro benefici possono però essere aumentati ulteriormente, facendoli fermentare con il sale. Ecco come!


Video

venerdì 13 luglio 2018

Amianto nel borotalco, la Johnson & Johnson deve pagare 4,7 miliardi di dollari


New York - La Johnson & Johnson deve pagare circa 4,7 miliardi di dollari fra danni compensativi e punitivi alle donne che puntano il dito sulle fibre di amianto presenti nel suo borotalco, ritenute responsabili del loro cancro alle ovaie: a deciderlo una giuria del tribunale americano di St. Louis al termine di un processo durato 5 settimane, durante il quale sono stati ascoltare decine di esperti.
L’azienda ovviamente non ci sta, e ha annunciato che farà appello: il verdetto «è il prodotto di un processo fondamentalmente ingiusto», ha detto Carol Goodrich, portavoce della Johnson & Johnson, spiegando che i prodotti della società non contengono asbesto e non causerebbero il cancro alle ovaie; secondo la portavoce, «i molti errori presenti in questo processo sono stati peggiori di quelli nei precedenti processi che sono poi stati capovolti».
La giuria di St. Louis ha stabilito prima i danni compensativi, fissandoli a 550 milioni di dollari, ovvero circa 25 milioni per ognuna delle 22 donne rappresentate nel caso; poi, dopo essersi riunita nuovamente per un’ora, ha deliberato i danni punitivi quantificandoli in 4,14 miliardi, portando così il totale a 4,69 miliardi di dollari.
Continua qui

Amianto nel talco. Johnson & Johnson condannata a risarcire Stephen Lanzo

lunedì 9 luglio 2018

Zanzare: rimedi fai da te naturali e piante repellenti efficaci

I suggerimenti del Ministero della salute e la coltivazione di piante aromatiche repellenti possono aiutarci ad allontanare questi insetti parassiti.


Il Ministero della salute, nell'opuscolo consultabile online "previeni la proliferazione" suggerisce alcuni accorgimenti per ridurre la presenza delle zanzare nell'ambiente, tra cui l'eliminazione dei ristagni di acqua. Utili anche i rimedi della nonna e le piantearomatiche da coltivare in balcone e giardino per un effetto repellente, in primis la Lavanda e la Citronella. Come sappiamo, non c'è estate senzazanzare. Sarà capitato a chiunque, in questo periodo, di passare una notte insonne tra il caldo ed il ronzio molesto e minaccioso di questi insetti, per non parlare dell'insopportabile prurito provocato dalla loro puntura capace di rovinare una splendida cena all'aperto o una passeggiata in giardino.

Continua qui (video)

martedì 3 luglio 2018

GLI USI E I BENEFICI DEL BICARBONATO DI SODIO CHE OGNI DONNA DOVREBBE CONOSCERE



Quando si tratta del loro aspetto, molte donne prestano particolare attenzione ai prodotti che applicano sulla pelle, sul corpo e sui capelli. Sfortunatamente, molti prodotti commerciali contengono sostanze chimiche che fanno più male che bene ma ci sono sempre modi più naturali per mantenere il tuo corpo sano. Prendi ad esempio il bicarbonato di sodio; ha dei benefici per la salute nascosti se utilizzato nella maniera corretta.

La maggior parte di voi probabilmente ha una scatola di bicarbonato di sodio in casa. Le sue funzioni principali consistono nel pulire a fondo il cibo, rimuovere gli odori e può essere utilizzato come detergente per strofinare qualsiasi cosa.



Qui di seguito troverete i migliori benefici per la salute del bicarbonato di sodio che ogni donna dovrebbe prendere in considerazione!
Trattare la malattia renale: secondo il dott. Julian Whitaker, il bicarbonato è una sostanza alcalina prodotta dall’organismo che ammortizza gli acidi e aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di pH. Whitaker aggiunge che le persone che soffrono di malattie renali hanno difficoltà a rimuovere l’acido dal loro corpo. Un recente studio condotto dai ricercatori britannici mostra che il bicarbonato di sodio ha rallentato di due terzi il tasso di infezione dei reni.
Continua qui

Usa, Monsanto condannata a risarcire giardiniere: “Glifosato causa tumore”. In Ue pareri discordanti. Ma in Italia è vietato

La multinazionale ha già annunciato che ricorrerà in appello, ma la sentenza pronunciata, a San Francisco, è storica. Non solo per i 289 mil...