lunedì 12 maggio 2014

Una molecola contenuta nella salsa di soia può curare l’HIV (Aids)

Virologi statunitensi trovano nella salsa di soia giapponese una molecola capace di bloccare la diffusione del virus HIV, che causa l’AIDS. Questa sostanza è risultata 70 volte più potente nel combattere il virus che non il più noto farmaco utilizzato a oggi per il trattamento, e a cui il virus diviene resistente.

Un componente la salsa di soia è stato trovato essere 70 volte più potente che un noto farmaco contro il virus dell'HIV. Photo Credit: MOs810, Wikimedia Commons

Il virus dell’HIV – che è anche causa dell’AIDS – si può comportare come alcuni batteri, divenendo resistente ai farmaci che dovrebbero debellarlo. Questo, secondo gli scienziati, è il prezzo del successo quando si tratta di curare l’HIV.

La resistenza è una grande, serio problema. Come per i batteri che resistono agli antibiotici, i virus che divengono resistenti ai farmaci rendono impossibile curare la malattia, portando, nella gran parte dei casi, i pazienti alla morte.
E’ il caso dei trattamenti con il Tenofovir, uno dei farmaci più utilizzati contro l’HIV. Il virus che causa l’AIDS diviene in molti casi resistente al farmaco, per cui la cura fallisce. Conscio di questo problema, il virologo Stefan Sarafianos del Bond Life Sciences Center dell’Università del Missouri ha condotto uno studio in cui si è scoperto che una molecola contenuta nella salsa di soia giapponese è 70 volte più potente del Tenofovir nel bloccare la diffusione del virus HIV. Questa molecola è chiamata “EFDA”.

Continua qui

Nessun commento: